ABOUT

shutterstock_197722757

La struttura operativa del progetto Act Social è composta da:

  • Cassa Padana B.C.C.: banca di credito cooperativo con sede a Leno in provincia di Brescia. Fu fondata 110 anni fa e attualmente ha 65 filiali. È una banca locale che raccoglie risparmi nel suo territorio e li reinveste localmente, è una cooperativa e i suoi soci hanno diritto a un solo voto indipendentemente dal capitale versato ed è no profit. Secondo l’articolo 2 dello Statuto, gli obiettivi di questo tipo di banche sono: creare il bene comune, la coesione sociale e lo sviluppo sostenibile nelle comunità locali dove la banca lavora e promuovere la crescita morale ed economica per i suoi soci.
  • Sol.Co. Camunia – Solidarietà e Cooperazione – Società cooperativa sociale consortile ONLUS – Darfo Boario Terme (Bs): consorzio di cooperative sociali che favorisce la collaborazione fra cooperative in una logica di rete.
  • Consorzio Koinon – Società Cooperativa Sociale – Brescia: la mission di Koinon è di formare il capitale umano delle cooperative, a tutti i livelli, dal personale dipendente al socio, al dirigente.
  • Socialis – Centro studi in imprese cooperative, sociali ed enti non-profit – Impresa sociale – Brescia: il centro studi Socialis intende promuovere la crescita e la diffusione degli studi e della conoscenza in merito a imprese sociali, cooperative, organizzazioni non profit e terzo settore in generale. È particolarmente orientato all’analisi del territorio locale, opera in stretto contatto con le altre realtà di studio a livello nazionale ed internazionale. Unisce al suo interno i due atenei cittadini, l’Università degli Studi di Brescia e l’Università Cattolica del Sacro Cuore, nonché diversi soggetti del terzo settore locale.

Il 15 novembre 2013 i quattro partner hanno presentato una domanda di accesso al budget del bando della Commissione Europea Supporting the demand and supply side of the market for social enterprise finance (Application reference: VP/2013/017/0149) presentando un’idea progettuale dal titolo “Attracting communities towards social enterprise investment – ACT SOCIAL”.